Il cuoco lucano Fic Giuseppe Casale è il Professionista dell’anno 2015

 

Giuseppe Casale, tra i membri di spicco della Federazione italiana cuochi, si è guadagnato il titolo di “Professionista dell’anno 2015”, assegnato dall’associazione Solidus, in rappresentanza della ristorazione italiana

 

Lo chef lucano Giuseppe Casale , membro della giunta esecutiva dellaFederazione italiana cuochi, è stato insignito del prestigioso riconoscimento di “Professionista dell’anno 2015”. Ad assegnare il premio è stata “Solidus” l’associazione che raccoglie le maggiori organizzazioni professionali del mondo alberghiero e della ristorazione italiana. Casale, che è anche docente dell’istituto alberghiero di Potenza, ha alle sue spalle una lunga carriera nel mondo della ristorazione. Apprezzato anche all’estero, ove vanta decine di esperienze, è stato per due mandati vice presidente vicario della Federazione italiana cuochi. Oggi si occupa del delicato incarico di responsabile del “dipartimento istituzionale”.
«Rivolgo un sentito e profondo grazie – dichiara Casale – alla Federazione italiana cuochi; a tutti gli iscritti; a tutti i dirigenti, per avermi consentito in tutti questi lunghi anni di potere esprimere il mio lavoro per il bene comune. L’altra l’emozione più grande per me è stata quella di avere avuto come testimonial, nel ricevere questo prestigioso riconoscimento, un mio ex allievo, ovvero il presidente della Fic, Rocco Pozzulo. Vorrei che, anche a posteriori, questa mia immensa gratificazione corresse pure dolcemente e trasfusa in ognuno di voi per poterne godere insieme l’intensità, per l’attaccamento ai valori grandi dell’associazionismo verso i quali tutti i giorni contribuiamo a renderli sempre più importanti. Un grazie anche a Solidus e al suo apparato che ha inteso conferirmi questo riconoscimento».

Altrettanto soddisfatto si è detto il presidente della Federcuochi Rocco Pozzulo. «Conferire questo riconoscimento a Casale – sostiene Pozzulo – significa ripagare una persona nel giusto modo per i decenni spesi nel dare lustro alla professione del cuoco in ogni dove. Ma Casale rappresenta per noi anche una colonna portante, un punto di riferimento, per tutta la grande famiglia della Federazione italiana cuochi. A nome di tutti i cuochi italiani lo ringrazio per quanto fatto e per quanto farà ancora per la nostra categoria. Sono certo che il premio sarà un ulteriore sprone per conseguire nuovi traguardi».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *