Giovani inventori lucani crescono: Gli studenti della Giovanni Pascoli di Matera alla premiazione di Eureka Funziona

 

 

Grande festa oggi a Lucca per i vincitori lucani della sesta edizione di “Eureka!Funziona!”,  che hanno partecipato alla cerimonia conclusiva della gara di costruzioni tecnologiche per giovani inventori. Gli scolari della V C della scuola primaria dell’Istituto comprensivo Giovanni Pascoli di Matera, accompagnati dai docenti Carone, Verrascina, Carbone e Morelli si sono aggiudicati il primo posto nella competizione a cui hanno partecipato anche gli istituti comprensivi lucani: P. Berardi – F. S. Nitti di Melfi, Torraca Bonaventura di Potenza,  Leonardo De Lorenzo  di Viggiano.

A consegnare loro il premio, con tanto di menzione speciale, il direttore generale di Federmeccanica, Stefano Franchi. Gli studenti sono stati accompagnati a Lucca dal presidente della sezione Industrie meccaniche, elettriche ed elettroniche di Confindustria Basilicata, Antonio Braia e dal dirigente scolastico dell’istituto Pascoli, Michele Ventrelli. Il bellissimo Teatro del Giglio è stato per un giorno la scenografia perfetta di giochi, intrattenimenti, interviste ai piccoli protagonisti e spazi espositivi per le loro invenzioni.

Il progetto Eureka!Funziona! attivo in Europa dal 2003, in Italia è stato promosso a livello nazionale da Federmeccanica in accordo con il MIUR e con la collaborazione di numerose Associazioni Territoriali di Confindustria. L’obiettivo è educare all’imprenditorialità: stimolare l’ingegno e sviluppare le competenze interdisciplinari e l’attitudine al lavoro di gruppo di migliaia di bambini al terzo, quarto e quinto anno della scuola elementare. Ai partecipanti è stato richiesto di elaborare, partendo da un kit di materiali, un’invenzione giocattolo traendo ispirazione dalla vita quotidiana. Il principio che anima Eureka! Funziona!, infatti, è proprio quello di utilizzare “l’invenzione” come strumento per imparare. Quest’anno al progetto hanno partecipato oltre 15.000 bambini delle scuole primarie.

“E’ stata una fortissima esperienza per i nostri studenti – ha commentato il presidente Braia – Non solo in questa giornata di festa e di reciproca conoscenza, ma fin dalle prime tappe del progetto. Tutti i ragazzi coinvolti hanno dimostrato grande interesse, coniugando impegno, ingegno e gioco e facendo emergere le attitudini individuali e di gruppo. E’ un tipo di iniziativa che consente ai giovani, di misurare la propria predisposizione all’ingegno, preparandoli a essere protagonisti del proprio futuro”.

 Un’iniziativa che Confindustria Basilicata sostiene convintamente già da due anni. “Siamo assolutamente consapevoli del valore che assume a quella età un’esperienza di questo tipo – ha commentato la vicepresidente di Confindustria Basilicata, alle politiche per la Formazione, Margherita Perretti – che va a stimolare lo spirito di gruppo e il lavoro in team. “Eureka, funziona!!” si inserisce tra quegli strumenti attraverso i quali cerchiamo di trasferire agli studenti, anche i più piccoli, il senso della manualità, la capacità di progettazione, stimolando la creatività”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *