18enne maliano arrestato per tentato omicidio

Un 18enne migrante nativo del Mali è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. L’episodio si riferisce allo scorso 26 gennaio, quando il giovane, a seguito di una lite accesa, tentò di uccidere un coetaneo senegalese all’interno del centro di accoglienza di Sanza (Salerno), impugnando una bottiglia di vetro rotta.
I Carabinieri della compagnia di Sala Consilina (SA), in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Lagonegro, hanno arrestato il 18enne, richiedente asilo politico. I militari hanno appurato che si era reso protagonista di diversi episodi di violenza, e sempre nei confronti di altri migranti del centro di accoglienza campano. Il giovane è stato condotto nel carcere di Potenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *