39enne individuato e denunciato dalla Polizia all’A.G. per atti osceni nei Sassi

La Polizia di Stato ha denunciato all’A.G. un uomo, 39 anni residente a Matera, per atti osceni commessi nei Sassi. La mattina di domenica 5 febbraio scorso, mentre raggiunge a piedi piazzetta San Pietro Caveoso, una donna s’imbatte in uno sconosciuto che, alla sua vista, si abbassa i pantaloni e inizia a masturbarsi. Turbata dal gesto osceno dell’uomo, la donna si allontana frettolosamente, rifugiandosi in un bar vicino. Questo è il racconto che poi riferisce ad alcuni vigili delle Polizia Locale intervenuti nell’immediato.
Gli operatori della Polizia di Stato hanno indagato sul caso e hanno accertato che almeno altre due donne sono rimaste vittime dello stesso comportamento osceno, messo in atto la stessa domenica mattina. L’autore è la stessa persona, poiché coincidono le descrizioni circa il suo aspetto somatico, l’abbigliamento indossato e il modo di agire. E’ emerso inoltreun altro episodio precedente riguardantelo stesso individuo: all’interno di un bar sempre nei Sassi, dopo aver consumato un caffè, si è recato in bagno dove ha fatto i suoi bisogni lasciando deliberatamente la porta aperta affinché potesse essere visto. Gli spiacevoli episodi di cui si è reso protagonista l’uomo non possono essere trascurati evanno trattati in maniera adeguata, specie se si considera che venivano posti in essere in quella parte della città dove insistono diverse strutture ricettive e commerciali ed è abitualmente frequentata da numerosi turisti e scolaresche. Due delle vittime sono state ascoltate dalla Polizia e hanno sporto denuncia querela. Individuato in maniera inequivocabile, l’uomo dovrà ora rispondere di atti osceni aggravati e continuati in luogo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *