5 ottobre, Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico

“Per la Regione Puglia è un punto di orgoglio organizzare giovedì prossimo la Giornata nazionale dello Sport Paralimpico”. Lo ha detto l’assessore regionale allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, presentando stamattina, nel Comune di Foggia, l’evento che si svolgerà, giovedì 5 ottobre, nel capoluogo dauno e, in contemporanea, a Bologna, Milano, Ostia, Palermo e Sassari.

“È importante favorire l’integrazione delle persone con disabilità attraverso lo sport, che oltre a migliorare la qualità della vita ha anche un ruolo terapeutico”, ha proseguito Piemontese, spiegando le motivazioni forti che hanno spinto l’Amministrazione regionale a sostenere l’organizzazione della Giornata nazionale, garantendo il trasporto degli studenti che raggiungeranno Foggia grazie ad un treno speciale che partirà da Lecce alle 5:28, farà sosta nelle principali stazioni e arriverà alle 8:00 destinazione, dove è prevista la presenza di circa tremila ragazzi provenienti da tutta la Puglia.
“Questo evento – ha detto il presidente del CIP Puglia, Giuseppe Pinto, – esalta quella che deve essere la filosofia del fare sport: superare le barriere e creare integrazione. Barriere che spesso non sono solo architettoniche, ma anche culturali e politiche. In questo senso, è bello vedere che le istituzioni lavorano insieme nel perseguire un obiettivo comune”. “Foggia ha risposto mettendo in campo tutto il necessario per rendere possibile la manifestazione, che contribuisce a rilanciare l’immagine del capoluogo dauno, accresce il senso di appartenenza, favorisce l’integrazione e trasmette valori importanti”, ha dichiarato il sindaco di Foggia, Franco Landella. Importante il contributo delle scuole della città, promosso dall’Ufficio Scolastico Regionale e testimoniato, stamattina, dalla dirigente dell’Ufficio provinciale, Maria Aida Episcopo, che ha sottolineato come nelle diverse scuole della Capitanata ci siano “fino a 104 ragazzi con disabilità avviati allo sport e ci auguriamo che queste iniziative facciano crescere i numeri dell’integrazione”.

A dare testimonianza del claim scelto per la manifestazione – “Non mettere un punto dove può esserci una virgola” – è stato il campione Luca Mazzone, originario di Terlizzi, con alle spalle una storia lunga e ricca di successi, dal nuoto alla handbike, doppio oro e un argento ai Giochi paralimpici di Rio de Janeiro 2016 nel paraciclismo: “Lo sport fa crescere tutti ma soprattutto è il mezzo che permette di riconquistare i propri sogni”, ha sottolineato Luca che, proprio grazie allo sport, è riuscito a ricominciare, diventando ambasciatore paralimpico. L’appuntamento pugliese per l’XI Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico comincia alle 8:00 di giovedì prossimo, quando è previsto l’arrivo degli studenti che in corteo raggiungeranno la centralissima piazza Cavour di Foggia, allestita come una palestra a cielo aperto.

Alle 8.30 gli alunni dell’Istituto Superiore “Einaudi-Grieco” canteranno l’inno nazionale, seguiranno i saluti delle autorità e alle 9:00 avrà inizio la manifestazione. Tante le discipline, paralimpiche e non, che sarà possibile provare: dal basket in carrozzina al tiro con l’arco, dal tennis tavolo allo showdown, dalle arti marziali al calcio a 5 e tante altre. Tutto questo grazie alla presenza di circa 20 federazioni sportive e 30 tecnici. La Giornata si concluderà alle 13. “Ma quello non sarà il momento finale, bensì l’inizio di tutto: il nostro obiettivo è far avvicinare allo sport il maggior numero possibile di ragazzi creando integrazione”, ha chiosato Giuseppe Pinto.
Sarà possibile seguire l’XI Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico attraverso la diretta streaming su Mitico Channel (http://www.miticochannel.com/mitico-canale-2.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *