A San Severino Lucano ha aperto l’asilo nido

A San Severino Lucano ha aperto i battenti l’asilo nido. Il nuovo servizio offerto dal comune alle famiglie della cittadina del Pollino rientra nei progetti “start up nidi di infanzia”, progetto bandito dalla regione Basilicata a cui il comune ha aderito rispondendo al bando con un proprio progetto. E così il servizio è stato istituito. Nido gratuito per massimo 14 bambini fino al prossimo 30 giugno, ad occuparsene sarà la Società Cooperativa Sociale Giocando Insieme di Sant’Arcangelo che ha presentato un Progetto pedagogico mirato alla fascia 0-3 anni e curato da esperti. Da dicembre tra l’altro il calendario della cooperativa prevede quattro incontri in-formativi con le famiglie: uno per la cura e l’igiene del bambino, uno per l’alimentazione, uno sulla diagnosi precoce e uno conclusivo per verificare gli obiettivi raggiunti, a ciò si aggiunge il corso di disostruzione pediatrica che sarà organizzato in collaborazione con un ente formativo accreditato. Alla inaugurazione dell’Asilo Nido era presente oltre al Sindaco Franco Fiore e parte dell’amministrazione comunale, la Dirigente scolastica Maria Vitale che ha offerto disponibilità a  collaborare con la cooperativa sociale e con l’amministrazione per garantire ai bambini del territorio, progetti extra-scolastici di laboratori artistici e di manipolazione dell’ argilla, che vedranno coinvolti tutti i bambini e i genitori della Comunità che vorranno partecipare 2 volte al mese fino a dicembre e che si concluderanno con esposizione.

“Uno degli obiettivi di questa amministrazione è quello di migliorare la qualità di vita dei cittadini cercando di offrire servizi e opportunità che mettano al centro la persona singola e i nuclei familiari, questa volta la nostra attenzione si è concentrata sulla prima infanzia. L’asilo nido vuole essere da un lato un servizio alla famiglia, dall’altro ai piccoli del nostro territorio e nello stesso tempo vuole essere un’occasione di lavoro per educatori e professionisti della formazione.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *