A Torremaggiore è manifesto selvaggio

Il Movimento 5 stelle di Torremaggiore ha segnalato all’amministrazione comunale della città la preoccupante violazione generalizzata, perpetrata dai partiti politici, (dell’art. 1 L. n. 212/1956), l’affissione di manifesti di propaganda elettorale al di fuori degli appositi spazi assegnati e a ciò appositamente destinati, con una lettera inviata al sindaco, Emilio Di Pumpo e, per conoscenza, al comandante dei Vigili Urbani.

«Si tratta un malcostume politico inaccettabile- spiegano i pentastellati- chiediamo di intervenire con urgenza. I partiti politici
stanno utilizzando i balconi, le vetrine, e le porte esterne delle proprie sedi e dei comitati elettorali per affiggere i manifesti di
propaganda elettorale. La propaganda elettorale, al di fuori degli appositi spazi assegnati e a ciò appositamente destinati, è una
preoccupante violazione perpetrata da chi dovrebbe dare il buon esempio e rispettare leggi e regole. Ci siamo rivolti al primo
cittadino-aggiungono- affinché provveda tempestivamente e celermente alla defissione e/o all’oscuramento dei suddetti manifesti affissi al di fuori degli spazi autorizzati, salva, in ogni caso, l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla legge»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *