Ad Irsina tutti a lavoro per realizzare il ‘capunto’ record

L’obiettivo è raggiungere i 200 metri di lunghezza per il ‘capundo’, il cavatello prodotto con pasta fatta in casa. E’ quanto si è prefisso il comune di Irsina, nel corso della sagra organizzata in piazza per mercoledì 13 agosto. Si cercherà di battere il primato di 195 metri toccato lo scorso anno. A darne notizia è stato l’assessore comunale al turismo, Eufemia Verrascina.
Corso Canio Musacchio sarà trasformato in un grande laboratorio, che vedrà 15 donne lavorare 25 chilogrammi di farina di grano duro varietà ‘Cappelli’: la lavorazione e la preparazione per il record cominceranno intorno alle 18, quando le donne prepareranno e metteranno insieme i ‘capundi’ lavorati a uno, tre e cinque dita, per raggiungere il record:
“Per Irsina la sagra e il record sono un evento di promozione delle proprie tradizioni e della cultura alimentare. – ha detto Verrascina – Dopo il record, seguirà la degustazione del ‘capundo’ cucinato con le ricette tipiche irsinesi e per farlo lavoreremo un notevole quantitativo di pasta fatta in casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *