Agricoltura, la Copagri chiede interventi celeri

“La Copagri di Basilicata valuta positivamente l’impegno della Regione Basilicata per fronteggiare l’emergenza del maltempo, tuttavia – ammonisce il Presidente regionale Nicola Minichino – esso non è sufficiente ad assicurare gli interventi necessari per la ripresa dell’agricoltura. Gli sforzi dell’Assessore Mazzocco e del Presidente De Filippo per recuperare le risorse regionali necessarie per i primi interventi di ripristino della funzionalità delle strutture produttive, devono però trovare riscontro, ora, nei provvedimenti del Governo nazionale, che non può pensare di abbandonare a sè stesse centinaia di aziende agricole lucane che rischiano di chiudere definitivamente i battenti. Seppure gli ultimi provvedimenti assunti dalla Regione Basilicata, con i contributi concessi alle aziende agricole e lattiero-casearie che hanno subito la perdita del bestiame e il grave danneggiamento delle strutture produttive, ha consentito di tamponare la drammatica situazione dei territori più colpiti, è evidente che senza un adeguato intervento da parte del Governo nazionale diventa problematica e difficile qualsiasi possibilità di ripresa e di rilancio del settore.

Gli agricoltori lucani non chiedono nessuna particolare benevolenza al Governo, ma pretendono di non essere penalizzati rispetto ad altre regioni, come ad esempio il Veneto, dove con immediatezza la Presidenza del Consiglio dei Ministri trasferì un fondo di 600 milioni di euri, necessari per far fronte ai danni delle calamità atmosferiche. L’agricoltura lucana, al pari di quella di altre regioni, rappresenta una ricchezza e un patrimonio per l’intera nazione, che va pertanto tutelato e sostenuto nei momenti difficili attraverso interventi adeguati e concreti e non con ipotesi fumose e ingiuste come quella della “tassa regionale sulle disgrazie”. A sostegno della ragioni degli agricoltori della Basilicata, il Presidente e il Vicepresidente regionale della Copagri, Nicola Minichino e Nicola Manfredelli, hanno già rappresentato la gravità della situazione al Presidente nazionale dell’organizzazione, Franco Verrascina che, unitamente ai rappresentanti della Regione Basilicata, si è impegnato a sostenere presso il Governo e il Ministero le proposte di intervento a favore dell’agricoltura lucana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *