Al Tavolo delle costruzioni l’Avviso per i contributi alle imprese

Nel corso della riunione del Tavolo regionale sulla crisi del comparto delle costruzioni, convocato per lunedì prossimo 26 marzo, continuerà anche il confronto, avviato lo scorso 19 marzo con le associazioni di categoria, sulla bozza dell’Avviso di concorso per la concessione di contributi in conto capitale alle Imprese di costruzioni. Lo annuncia l’assessore alle Infrastrutture, Agatino Mancusi.

“L’Avviso di concorso che sarà emanato al termine delle consultazioni in atto – spiega l’assessore Mancusi – prevede, nell’ambito dell’Accordo di Programma con il Ministero delle Infrastrutture dell’ottobre 2011, la concessione di contributi alle imprese di costruzioni per la realizzazione di 333 alloggi. Le risorse complessive ammontano a circa dieci milioni di euro. I contributi concessi alle imprese – spiega ancora Mancusi – dovranno poi essere trasferiti agli acquirenti degli alloggi, in ragione del reddito e per un importo pro capite non superiore a 30 mila euro. L’alloggio acquistato non dovrà superare i 95 metri quadri”.

Nel corso dell’incontro di lunedì saranno esaminati, in particolare, i criteri di priorità sulla base dei quali sarà formulata la graduatoria delle iniziative edilizie ammissibili al finanziamento.

“Prima della stesura definitiva dell’Avviso – dichiara ancora l’assessore Mancusi – abbiamo ritenuto doveroso acquisire orientamenti o obbiezioni. Le riunioni in corso – aggiunge l’assessore – rappresentano un fatto importante nel processo di rafforzamento del rapporto di collaborazione tra Regione, sigle imprenditoriali, sindacali e associazioni di categoria. A circa tre mesi dalla manifestazione degli Stati Generali delle Costruzioni di Basilicata – evidenzia Mancusi – con l’immissione di queste nuove risorse nel comparto edile, che si aggiungono ai precedenti provvedimenti per le cooperative, si contribuirà al riavvio dei cantieri. Contiamo – conclude Mancusi- in una fattiva collaborazione di tutte le parti impegnate per giungere, in tempi rapidissimi, all’emanazione dell’Avviso”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *