Al via la campagna ‘Siamo tutti pedoni’

“Siamo tutti pedoni” è la campagna nazionale per la sicurezza degli utenti deboli della strada, promossa dal Centro Studi e Comunicazione Ambientale “Antardite”, che si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica con il patrocinio del Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Conferenza delle Regioni e Provincie Autonome, Polizia di Stato, Anci, Unione Province d’Italia, Upi e Segretariato Sociale Rai. Il comune di Pisticci ha aderito alla stimolante iniziative promuovendo due manifestazioni, in calendario a Marconia e Pisticci, rispettivamente nei giorni 26 maggio Piazza Elettra ore 10,00) e 9 Giugno (Piazza Municipio, ore 10,00). Nella presentazione del progetto Piero Angela ricorda che negli ultimi dieci anni sono stati uccisi oltre settemila pedoni e che molte vittime potrebbero salvarsi mettendo in atto una campagna di sensibilizzazione. Rispettare gli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, significa rispettare se stessi e rendere più vivibili le città. Il Dirigente del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti Pietro Marturano auspica comportamenti più corretti raccomandando ai pedoni estrema prudenza quando si attraversa la strada. Il pedone è diventato così un mestiere a rischio e Licia Colò, altra testimonial della campagna, suggerisce di ritrovare il piacere di camminare per guardarsi intorno, apprezzando le bellezze che ci circondano. Muoversi a piedi peraltro fa anche bene alla salute. Raccomandazioni particolari rivolte anche ai guidatori: moderare la velocità e dare la precedenza a chi attraversa. Nel libretto esplicativo poi è inserito il decalogo del pedone, articolato in dieci punti, con utili suggerimenti. Una buona educazione stradale dunque vale anche per i pedoni. Siamo nati per camminare: per la salute, per l’ambiente, per risparmiare energia, andiamo a piedi. Nell’invitare il comune di Pisticci, Antartide sottolinea, tra l’altro, l’importanza del camminare per la salute e ambiente e della sensibilizzazione al rispetto del diritto alla mobilità di disabili, anziani, genitori con passeggino, evitando il parcheggio selvaggio e l’occupazione di spazi riservati.

Giuseppe Coniglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *