Alimentazione, Mollica: “Serve una rete fra scuola e famiglie”

“Ancora una volta grazie Gerardo”. Con il ricordo dell’amico Cicchetti, vice presidente dell’Associazione lucana assistenza diabetici (Alad-Fand) che oggi non c’è più, il presidente del Consiglio regionale della Basilicata Francesco Mollica ha esordito stamane ad Anzi nel suo intervento alla giornata conclusiva della manifestazione “Una rete per nuovi stili di vita”.
“Merito alla sua lungimiranza – ha sottolineato il presidente – grazie alla quale nasce e si sviluppa questo progetto finalizzato a rendere più facili le scelte salutari ed a promuovere la sostenibilità delle azioni alimentari e non. Perché è importante che si vadano a modificare comportamenti inadeguati che possono favorire l’insorgere di malattie degenerative di grande rilevanza epidemiologica”.
Rivolgendosi ai ragazzi delle scuole presenti all’incontro, il presidente ha voluto precisare quanto sia prioritario “pensare e sviluppare dei progetti nelle scuole per formare le coscienze verso questo tema. Ma è altrettanto fondamentale creare una rete fra scuola, ragazzi, famiglie ed enti operanti sul territorio attraverso un’attività di monitoraggio, comunicazione ed informazione per migliorare le abitudini alimentari ed incentivare le attività fisiche del ragazzo in età scolare. Merito dunque al programma  ‘Una rete per nuovi stili di vita’ che privilegia la ricerca – azione”.
“Intanto – ha annunciato Mollica – sono in fase di elaborazione i report dei questionari somministrati ai genitori e alunni per mappare le abitudini alimentari al fine di poter organizzare interventi mirati e precisi. Partendo da questi progetti, che in questi giorni si stanno concludendo in alcune scuole – ha concluso– bisogna continuare con questo indirizzo, coinvolgendo tutte le scuole del territorio, affinché si vada a sensibilizzare la formazione dei ragazzi su questo tema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *