Alsia, giornata dimostrativa su innesto di peri e meli in ambiente seminaturali

Un’esperienza di recupero e conservazione della biodiversità di interesse agrario, quella realizzata in questi giorni a Viggianello (PZ), che sarà presentata domani, 5 aprile, in una giornata dimostrativa organizzata dall’Azienda agricola sperimentale dimostrativa “Pollino” dell’Alsia di Rotonda.

Lungo il tratturo “Vocolio – Piano di Mauro” del piccolo comune del Parco del Pollino sono state innestate 300 piante di pero e melo selvatici a rischio di estinzione, recuperati nel corso del progetto “Mappatura della biodiversità del Pollino”, per un totale di 625 innesti realizzati. L’intera iniziativa è stata condotta dall’ALSIA in collaborazione con l’Ente Parco del Pollino, con il Comune di Viggianello e con l’Associazione di agricoltori custodi Vavilov.

La giornata dimostrativa, inserita nel programma di divulgazione del secondo trimestre 2011 promosso dall’Area Sviluppo Agricolo dell’Alsia d’intesa con il Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Economia Montana della Regione Basilicata, ha lo scopo di diffondere la cultura della conservazione della biodiversità tramite la propagazione di varietà di fruttiferi in ambienti seminaturali.

La giornata avrà inizio alle 9.00 con il raduno presso la contrada Zarafa; alle 10.30 ci sarà la visita al sito “Antichi Fruttiferi del Pollino – Sito di conservazione in seminaturalità”, lungo il tratturo “Vocolio – Piano di Mauro” nel Comune di Viggianello, dove alle 11.00 saranno realizzati degli innesti. Seguirà alle 12.30 una degustazione di prodotti tipici. Per info: Azienda Agricola Sperimentale Dimostrativa “Pollino”, C.da Piano Incoronata – Rotonda (PZ), tel.: 0835.244575; fax: 0835.258359; e-mail: azienda.pollino@alsia.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *