Altamura: Clementino incontra i suoi fan alla Faltrinelli

La voce più innovativa della musica napoletana svela come l’hip hop, dai vicoli, apra i giovani al mondo. Oltre la camorra. Ai margini di Napoli, dove il ghetto c’è davvero, dove camorra e neomelodici la fanno da padroni, Clementino è un alieno e, per sfuggire a Gomorra, fa l’animatore nei villaggi turistici. Allo stesso tempo scopre un tipo di musica che dalle sue parti non c’era, il rap, e diventa artista e poeta, creatore di rime sempre in bilico tra napoletano e italiano che lo portano a essere applaudito in tutta Europa, da Londra ad Amsterdam. Ed è così che, con ironia, senza fingersi né balordo né macho, ci guida nel ventre della sua città, tra droga, familismo e tifo calcistico, ma ci porta anche a guardare lontano. La profezia di Clementino è pensiero positivo.
CLEMENTINO alias IENA WHITE (Cimitile, Napoli, 1982), è uno dei protagonisti del rap italiano. A partire dal 2004 ha vinto diverse competizioni conquistandosi la fama di miglior freestyler in Italia. Ha pubblicato gli album Napolimanicomio (2006), I.E.N.A. (2011), Non è gratis (2012, con Fabri Fibra), Mea culpa (2013) e Miracolo (2015).

Lunedì 16 novembre, ore 17. Feltrinelli Point di Altamura in via Vittorio Veneto, 67/69.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *