Angelo Riccardi racconta Lucio Dalla

lucio dallaSarà presentato stasera, presso il teatro comunale di Manfredonia, il libro ‘Ti racconto Lucio Dalla’, scritto da Angelo Riccardi, sindaco del comune dauno, e dedicato al compianto cantautore bolognese. ‘Ti Racconto Lucio Dalla’ è, in estrema sintesi, un’esperienza letteraria nata dalla volontà di approfondire e condividere le poco conosciute e a tratti ‘misteriose’ ragioni che hanno portato Dalla a legarsi a Manfredonia. Un sincero senso di appartenenza che lo accompagnò dalla più tenera età e che lo portò a dichiarare, pochi mesi prima dalla sua scomparsa: “Mi sento profondamente manfredoniano”. Un impulso autentico ispirato dalla personale amicizia che, negli ultimi anni di vita, ha legato il cantautore bolognese a Riccardi, appassionato della musica di Dalla ed affascinato dalla sua personalità ‘bizzarra’.

Il libro, edito da Claudio Grenzi, propone un percorso narrativo molto originale, che si sviluppa in una logica frammentata dello spazio e del tempo, e restituisce un ritratto molto intimo e personale di Dalla, basato in particolar modo sulla sua infanzia tra Bologna e Manfredonia. Un libro che può essere considerato come un diario: denso di riflessioni, aneddoti, note a margine, stralci di conversazioni con altri amici in comune, come il cantautore Ron, la violinista Her, il grafico Francesco Logoluso, arricchito da episodi narrati dai familiari o dai vecchi amici d’infanzia. Tutti testimoni diretti di importanti passaggi di vita di Dalla. Un diario intimo nella prima parte, che progressivamente diventa, nei toni e nel ritmo, un racconto ‘investigativo’ che tenta di far luce, attraverso la ricerca e l’analisi rigorosa di documenti e testimonianze, su alcuni aspetti meno noti della vita dell’artista, svelando le origini del legame profondo con la città garganica, definita “il mio luogo dell’anima”, insieme alle Isole Tremiti. L’appuntamento è a Manfredonia sabato 28 dicembre alle ore 20 presso il Teatro Comunale “Dalla”. Ospite d’onore Ron.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *