Antonello Fiamma in concerto a Casa Ortega

Sabato 15 settembre a partire dalle 20, nella straordinaria cornice di Casa Ortega, la cooperativa Synchronos e la Fondazione Zetema presentano Antonello Fiamma in concerto: il giovane e già affermato chitarrista materano eseguirà proprie composizioni estratte da Imperfections  (2017), il suo ultimo lavoro discografico, insieme ad un repertorio di arrangiamenti da lui realizzati per sola chitarra.
Il concerto sarà interamente dedicato al vasto ed eclettico mondo della chitarra acustica fingerstyle, tecnica prediletta dal musicista, utilizzata nelle sue partecipazioni ai maggiori festival di chitarra italiani (Paese a Sei Corde, Madame Guitare, Ferentino Acustica, A.D.G.P.A., Hendrix Day).

Il concerto di Antonello Fiamma è il primo di una programmazione musicale che la cooperativa Synchronos sta definendo perché Casa di Ortega si apra ogni giorno di più alla costruzione di una forte sinergia tra le diverse discipline artistiche, rispettando, in tal modo il progetto per il quale il pittore spagnolo José Ortega acquistò negli anni 70 la Casa negli antichi rioni Sassi. Ortega mirava, infatti, a creare un laboratorio permanente di scambio di saperi, un luogo di incontro e di condivisione di esperienze artistiche e intellettuali, in uno spazio dove fossero esposti i venti pannelli in cartapesta dipinta che aveva realizzato nei suoi anni di permanenza a Matera.

ANTONELLO FIAMMA – CENNI BIOGRAFICI

Classe 1991, Antonello abbraccia la chitarra per la prima volta a nove anni. Si laurea con lode in Chitarra classica e in Musica elettronica presso il conservatorio E.R Duni di Matera e si specializza con lode in Musica Applicata alle Immagini presso il conservatorio G.Frescobaldi di Ferrara. Paralleli agli studi in conservatorio sono il diploma al CET di Mogol, il diploma al CPM di Milano in chitarra moderna, e masterclass con eminenze internazionali della chitarra quali Tommy Emmanuel, Andy Mckee, Pino Forastiere, Stefano Barone, Davide Mastrangelo, Peter Brenstein.
Nel 2014 vince il premio A.D.G.P.A. come miglior chitarrista emergente italiano, che gli ha consentito di suonare nel prestigioso Festival Guitare Issoudun in Francia.
Il suo primo disco (The Round Path, 2014), lo porta a suonare su numerosi palchi in tutt’ Italia. È del 2017 l’apertura del concerto dei Dire Straits Legacy a Matera in occasione del concertodi Capodanno.
Imperfections (2017) è il suo secondo album da solista che, dalla sua uscita, sta presentando in numerosi concerti in giro per l’Italia e l’Europa. Con due composizioni di Imperfections ha vinto, nella sezione composizioni strumentali, l’edizione 2018 del celebre concorso L’Artista che non c’era, esibendosi nella cerimonia finale tenutasi presso il teatro del CPM Music Institute a Milano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *