Arrestata infermiera del ‘Di Venere’ di Bari per aver rubato un portafogli ad un paziente

Un’infermiera 28enne è stata arrestata dai Carabinieri con l’accusa di aver rubato il portafogli contenente 20 euro ad un paziente ricoverato nel reparto di neurologia dell’ospedale ‘Di Venere’ di Bari.
Il furto è stato compiuto ai danni di un paziente 38enne che, dopo aver raccolto in bagno le proprie urine per un esame, si è accorto che l’operatrice sanitaria preposta al prelievo si era allontanata senza preoccuparsi di ritirare il campione: La vittima ha constatato che gli mancava il portafogli dal cassetto del comodino e si è messo ad urlare, richiamando l’attenzione dei medici.
Compresa la vicenda, i sanitari hanno tenuto sotto controllo l’infermiera e chiamato subito la Direzione sanitaria, che ha allertato il 112. La donna è stata perquisita dai militari: aveva ancora in tasca il portafogli del paziente e, nel suo, il denaro che aveva già trasferito, non più di 20 euro. L’infermiera è stata condannata per direttissima a 8 mesi di reclusione e a 200 euro di multa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *