Arrestati falsi Carabinieri a Mottola

Si sono spacciati per Carabinieri, riuscendo a raggirare una donna di 50 anni e ‘spillandole’ 6000 euro in contanti. Ma poco dopo sono stati bloccati da una pattuglia di militari dell’Arma, stavolta veri agenti. L’episodio è successo a Mottola, e a finire in manette sono stati due uomini campani di 26 e 46 anni; un terzo complice è riuscito a scappare, ed ora è ricercato.
I truffatori hanno contattato la loro vittima al telefono, spacciandosi per carabinieri e raccontando che la figlia aveva provocato un grave incidente, nel quale era rimasta ferita seriamente un’anziana. Per mettere tutto a posto le hanno chiesto 8100 euro. La vittima ha abboccato e ha consegnato il denaro (6000 euro) ad un complice che si è presentato alla sua porta. Poco dopo, però, la donna si è resa conto di essere caduta in un tranello. Si è precipitata in strada ed ha incrociata una pattuglia di Carabinieri ‘veri’. I militari hanno avviato le ricerche ed hanno individuato i due componenti della banda.
A piede libero, come detto, è stato denunciato un altro uomo, di 31 anni, riconosciuto dalla vittima in foto. Il comando provinciale ha diramato le foto dei tre uomini per consentire il riconoscimento da parte di altre vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *