Arrestati sei esponenti del clan foggiano ‘Sinesi Francavilla’ per estorsione aggravata dal metodo mafioso

Minacciavano gli autisti dei camion che trasportavano pomodori diretti ad un conservificio di danneggiare i loro mezzi se non avessero pagato. Per questo 6 appartenenti al clan foggiano dei ‘Sinesi Francavilla’ sono stati arrestati dalla Polizia, che ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di concorso in estorsione aggravata dal metodo mafioso.
L’indagine, condotta dalla Squadra Mobile foggiana e coordinata dalla Dda di Bari, ha consentito di ricostruire numerose estorsioni consumate dal gruppo criminale, facente capo a Roberto Sinesi, ai danni degli autotrasportatori che, in attesa di trasportare il pomodoro all’interno del conservificio Princes per la successiva lavorazione e trasformazione, una volta entrati all’interno del parcheggio antistante la medesima azienda, si vedevano costretti a versare una tangente di 50 euro a camion per non subire danni agli autoarticolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *