Arrestato pasticciere a Corigliano d’Otranto

Erano dolci ‘stupefacenti’ quelli preparati da Antonio Lagna, 40enne di Galatina, di professione pasticcere presso un bar-pasticceria di Corigliano d’Otranto. Ed è in quest’attività che i Carabinieri lo hanno sorpreso, sabato sera. I militari erano da tempo sulle tracce dell’uomo, sospettato di gestire una piccola rete di smercio di droga parallela a quella della pasticceria. E così, grazie anche all’aiuto di Boss, un cane antidroga, hanno smascherato lo spacciatore, che nascondeva alcune dosi le nascondeva nella pasticceria, altre in casa.
L’intervento dei Carabinieri della stazione di Corigliano e dei colleghi del Nucleo cinofili di Modugno è scattato sabato sera, quando la zona si stava ripopolando in virtù dell’apertura di molti locali per il weekend. E così, al momento opportuno, dopo un servizio di osservazione, sono entrati nel locale. Il cane Boss ha fiutato la presenza di alcune dosi in un piccolo ripostiglio, all’interno di una scatola di cartone utilizzata per conservare le decorazioni per dolci. Qui dentro erano nascoste tre dosi di cocaina, dal peso complessivo di un grammo circa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *