Arrestato un 33enne brindisino durante una crociera

E’ stato costretto ad interrompere la crociera per l’arrivo dei Carabinieri che lo hanno arrestato per rapina. La vacanza di Andrea Rillo, 33 anni, brindisino, è finita al porto di Genova. Rillo è finito in manette per una rapina commessa a Brindisi il 22 marzo scorso. Insieme a lui i militari, su disposizione del GIP del Tribunale di Brindisi Tea Verderosa e su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica di Brindisi Pierpaolo Montinaro, hanno arrestato anche due fratelli, Francesco e Fabio di 27 e 36 anni. Tutti e tre sono accusati della rapina all’ufficio postale di via Duca Degli Abruzzi. Francesco è stato bloccato nei pressi della propria abitazione, mentre a Fabio il provvedimento cautelare è stato notificato nel carcere di Taranto dove si trovava già recluso per altra causa.
Quel 22 marzo Fabio e Francesco hanno fatto irruzione nell’ufficio postale con il volto travisato da passamontagna e con una pistola in mano, che uno dei due puntava al volto della cassiera. Dopo essersi fatti consegnare 1.435 euro, i due sono fuggiti assieme al terzo fratello, Andrea, che li attendeva all’esterno con un’autovettura. Il reato è stato commesso con le aggravanti del volto travisato. L’attività investigativa della Compagnia Carabinieri di Brindisi ha permesso di rinvenire i passamontagna usati per la rapina, per poi effettuare tutta una serie di rilievi tecnici sul luogo dell’evento.
Dopo l’arresto e le formalità di rito, Rillo Andrea è stato associato nel carcere di Genova, Rillo Francesco nel carcere di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *