Assestamento di bilancio Regione Puglia, la nota di Giannini

Nota dell’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Giovanni Giannini:
“L’approvazione dell’assestamento di bilancio ha reso disponibili risorse, reperite nel bilancio autonomo, per il finanziamento di una serie di importanti e urgenti interventi di manutenzione straordinaria richiesti dal territorio, finalizzati a garantire la sicurezza e la fruibilità del territorio stesso, l’incolumità dei cittadini e il recupero di infrastrutture di alto valore storico-culturale. E’ un modo per recuperare la cultura della manutenzione, necessaria a preservare le risorse ambientali, paesaggistiche, culturali e infrastrutturali, prevenendo danni e ferite difficilmente risarcibili. Dopo aver finanziato con circa 1,5 milioni di euro i lavori di consolidamento statico e restauro del ponte-acquedotto Madonna della Stella di Gravina di Puglia e con 200.000 euro la pulizia del fondo del canale della condotta idrica dai fanghi e dai depositi di calcare, si completa l’intervento con lo
stanziamento di ulteriori € 1.200.000 per il risanamento strutturale dell’acquedotto sotterraneo Sant’Angelo-Fontane della Stella, annesso al ponte. Il finanziamento complessivo permetterà di restituire alla loro originaria funzione e bellezza queste due straordinarie infrastrutture, testimoni della storia e della cultura rupestre murgiana, coerentemente con le politiche di valorizzazione turistica dei percorsi pugliesi verso Matera, Capitale europea della Cultura.
Altri € 800.000 sono stati stanziati per i lavori urgenti di manutenzione e consolidamento statico del cavalcaferrovia prolungamento di via Daconto a Giovinazzo. Il cavalcaferrovia, già interdetto al traffico dei mezzi pesanti, presenta caduta di calcinacci e ossidazione del ferro dovuti, oltre che all’usura e alla salsedine, anche al transito dei sempre più numerosi treni della linea adriatica di Trenitalia. Il ponte, sotto osservazione già dal 2017, nel 2018 è stato inserito dal Comune nella mappatura di viadotti, ponti e cavalcavia richiesta dal MIT a seguito del crollo del Ponte Morandi, come infrastruttura che necessita di urgenti opere di messa in sicurezza a salvaguardia dell’incolumità dei cittadini e della sicurezza della circolazione ferroviaria. Il ponte di via Daconto è importante sia per la circolazione cittadina, in quanto è una delle principali arterie d’ingresso e uscita da Giovinazzo, che per la circolazione ferroviaria.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *