Attivo delegati Fim-Fiom-Uilm a Bari

“Un Contratto collettivo nazionale di lavoro che garantisca il reale potere di acquisto del salario per tutti i metalmeccanici, che qualifichi le relazioni industriali, estenda la contrattazione di 2° livello su tutti gli aspetti che compongono la prestazione lavorativa, migliori le condizioni di lavoro, tuteli tutte le forme di lavoro e tutta l’occupazione, faccia ripartire gli investimenti e una nuova politica industriale: questo è il vero rinnovamento di cui c’è bisogno”.
È quanto chiedono a Federmeccanica e Assistal le organizzazioni sindacali di Fim-Cisl, Fiom-Cgil e Uilm-Uil, a sei mesi dall’avvio del negoziato per il rinnovo della piattaforma contrattuale. Fim, Fiom e Uilm ritengono importante la ripresa di un’iniziativa sindacale unitaria nei luoghi di lavoro, nel territorio, a livello nazionale, finalizzata alla definizione di un Contratto nazionale, per la salvaguardia dell’occupazione, il rilancio del sistema industriale e manifatturiero metalmeccanico, per una crescita della qualità della contrattazione collettiva e per il miglioramento delle condizioni di lavoro.
In questa fase storica, ciò significa sviluppare il confronto tra diverse posizioni e ricercare una sintesi condivisa nella trattativa con Federmeccanica, anche valorizzando il ruolo e l’iniziativa delle Rsu e il rapporto democratico con tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori.
È pertanto impegno comune assumere comportamenti corretti e coerenti ed impostare i rapporti, ad ogni livello, al massimo rispetto delle idee, delle persone, delle organizzazioni e della libertà di espressione sindacale. Fim, Fiom e Uilm, che già hanno proclamato 4 di sciopero per tutte le lavoratrici e i lavoratori a cui si applica il Ccnl Federmeccanica e Assistal, per mercoledì 20 aprile 2016, hanno definito un piano dettagliato di attivi regionali.
In tal senso, si terrà venerdì 8 aprile p.v. a Bari, con inizio fissato per le ore 09,30,  presso l’Auditorium Spazio 7 (entrata Monumentale) della Fiera del Levante, l’attivo dei delegati di Fim, Fiom e Uilm di Puglia e Basilicata, alla presenza dei tre segretari generali nazionali Marco Bentivogli (Fim-Cisl), Maurizio Landini (Fiom-Cgil) e Rocco Palombella (Uilm-Uil).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *