Bari, scritte contro Salvini sui muri nel quartiere Libertà

“Non è imbrattando con degli insulti una saracinesca o un muro che si esprimono le proprie idee né le si rendono più valide. Insultare qualcuno è sbagliato, e di certo non contribuisce a migliorare le condizioni in cui vivono i cittadini del quartiere Libertà, tutti, italiani e migranti”. È quanto dichiara il sindaco di Bari, Antonio Decaro, che esprime “piena condanna” in merito alle scritte comparse su alcuni muri del quartiere Libertà indirizzate al ministro dell’interno, Matteo Salvini.
“Ognuno è libero di pensarla come ritiene più giusto e di combattere le battaglie in cui crede, secondo le forme e gli strumenti che la democrazia del nostro Paese ci offre, tra cui non c’è sicuramente l’insulto” dice Decaro.
“Ciò che sento di fare è rivolgere un invito a tutti i miei concittadini a mantenere bassi i toni e saldi i nervi – conclude il sindaco – dimostrando ancora una volta che Bari è una città accogliente, matura e capace di far sentire la propria voce secondo le forme e le pratiche della democrazia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *