Basilicata sest’ultima nella graduatoria sui servizi sanitari regionali

Toscana, Veneto, Trento, Emilia Romagna e Piemonte. Sono queste le Regioni con il servizio sanitario migliore. La Basilicata si colloca a centro classifica, in sest’ultima posizione (fanalino di coda la Campania, seguita da Calabria e Puglia). Questo il dato che emerge dalla seconda edizione del Rapporto Crea-Università di Roma Tor Vergata sui sistemi sanitari regionali. La classifica – specifica Anisap Basilicata in una nota – è la sintesi delle preferenze apportate dagli stakeholder presi in considerazione (utenti, professioni sanitarie, industria medicale, managment aziendale e Istituzioni), su un set di indicatori raggruppati in 4 grandi aree: Sociale, Economico-finanziaria, Appropriatezza e Esiti.
“Ravvisiamo l’esigenza – afferma il presidente di Anisap Basilicata, Antonio Flovilla – di riattivare quei processi di concertazione sociale che la Legge Regionale di Stabilità 2015 ha introdotto, affidando nuovi e più impegnati compiti alle due Asl per ripensare il modello sanitario attraverso un miglioramento della qualità e delle performance della sanità, oltre che della sua sostenibilità, che può essere prodotto solo con un’azione di rafforzamento della cosiddetta ‘medicina del territorio’, dalla medicina di base, alla assistenza domiciliare, alla prevenzione, alla riabilitazione. Vogliamo un sistema in cui il paziente è al centro e in cui si trova un connubio tra sostenibilità ed efficienza, tra il costo e la qualità della prestazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *