Bernalda Futsal si gode la vetta della classifica

Ogni lasciata è persa: l’Ottica Bellino Bernalda, ben conscio del modo di dire e degli effetti deleteri che il pari in casa del Lions avrebbe avuto sul suo cammino, è riuscita ad evitare la beffa in quel di Potenza grazie ad un colpo di reni finale che permette ai rossoblù di tornare a casa con l’intera posta in palio e di vivere per qualche giorno il ruolo di primi della classe, in attesa del posticipo tra CMB Futsal e Or.Sa Aliano. Il tecnico bernaldese Nicola Masiello plaude la reazione della squadra dopo il pari subìto a pochi minuti dal triplice fischio finale: “Partita a ritmi troppo bassi, i nostri avversari sono stati bravi a giocare in modo speculare e chiudere ogni varco. Noi ci siamo adattati a questa situazione, non riuscendo a capitalizzare le ghiotte chance costruite nel corso dei sessanta minuti, creando così i presupposti per la beffa del pari pur senza ricevere tiri in porta. Devo fare un plauso alla mentalità dei miei ragazzi che, nonostante mancassero pochi minuti, sono riusciti a reagire con grande lucidità e segnare addirittura due gol. Un altro elemento da sottolineare è la nostra bravura nel cogliere l’intera posta in palio da una partita in cui non ci siamo espressi sui nostri soliti standard”. Il capitano del team jonico Antonio Caruso sottolinea l’importanza della vittoria esterna ottenuta in casa del Lions: “Abbiamo avuto un approccio non dei migliori contro una squadra ben messa in campo che si giocava le ultime chance di salvezza. Sapevamo delle insidie della sfida e dell’ottima organizzazione difensiva dei padroni di casa: purtroppo non abbiamo saputo sfruttare alcune nitide occasioni da gol, ma nel finale la nostra fame di vittorie ha prevalso su quella degli avversari. Questi tre punti ci permettono di continuare a tallonare il Medio Basento”. E’ tornato in campo Diego Margarita e il bomber bernaldese ha dato subito un contributo importante alla squadra: “Non abbiamo giocato una delle migliori partite, ma a questo punto della stagione l’importante è portare a casa il massimo in termini di risultato. Quello del PalaPergola è stato il classico testa-coda ricco di insidie contro un team quasi all’ultima spiaggia in ottica salvezza: non siamo stati il Bernalda di sempre, ma per raggiungere l’obiettivo bisogna passare anche da queste prestazioni. Non ci resta che continuare a lavorare con la solita compattezza ed umiltà per portare a termine nel migliore dei modi questa annata sportiva. Il nostro sogno continua”.

Andrea Cignarale – Ufficio Stampa ASD Ottica Bellino Bernalda Futsal

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *