Blitz notturno all’Ufficio Scolastico Regionale a Bari

Nella notte tra il 24 e il 25 settembre a Bari l’Unione degli Studenti Puglia ha effettuato un “blitz” presso l’Ufficio Scolastico Regionale. Gli studenti hanno affisso cartelloni e striscioni riprendendo i temi del primo giorno di scuola sull’insostenibilità dei costi dell’istruzione in vista della mobilitazione del 10 ottobre. Per questo l’azione simbolica presso l’USR vuole essere un’ulteriore denuncia dei finanziamenti alla legge regionale sul diritto allo studio disattesi da cinque anni. Sono stati affissi cartelloni in tutta la città (scuole, cinema, teatri, fermate dell’autobus, stazioni).
Mentre l’istruzione diventa sempre più costosa (dai libri di testo ai trasporti, fino al contributo volontario imposto a tutti) e le proposte del governo non prevedono nessun piano per arginare la situazione, gli studenti pugliesi scenderanno in piazza per ribadire l’importanza del diritto allo studio sia sul piano formale che su quello sostanziale dei finanziamenti e delle sperimentazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *