Boss Scu assolti in appello da omicidio

I giudici della Corte d’Assise d’Appello di Lecce, presidente Rodolfo Boselli, hanno assolto per non aver commesso il fatto quattro boss della vecchia Scu salentina che l’anno scorso erano stati condannati in primo grado all’ergastolo per l’omicidio di Italo Pinto, il cui corpo non fu mai trovato. Il fatto avvenne il 3 febbraio 1987 a Lecce.  A pesare sulla decisione dei giudici di secondo grado sarebbero state alcune incongruenze nelle dichiarazioni dei pentiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *