Bracciante albanese travolto ed ucciso sulla strada tra Foggia e Borgo Tavernola

carabinieriUn bracciante agricolo albanese, Redis Rosa, di 26 anni, è stato investito e ucciso la notte scorsa lungo la strada che collega Foggia a Borgo Tavernola. A trovare il corpo senza vita del malcapitato è stato il fratello, che questa mattina, intorno alle 7, non vedendolo rincasare, è uscito a cercarlo. I Carabinieri ritengono che a travolgere il giovane sia stato il conducente di una Peugeot 106, perché l’auto, dopo aver investito il pedone, è finita fuori strada ed ha perso alcuni pezzi. Subito dopo il conducente, con una manovra, è riuscito a riportare l’auto sulla strada ed è fuggito.

Il decesso di Rosa, che abitava in via del Mare con il fratello in località Tortorella, risale a ieri sera. La vittima presentava contusioni agli arti inferiori, alla schiena e un trauma cranico. Sul posto è intervenuto anche il pm di turno del Tribunale di Foggia, Giuseppina Gravina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *