Brindisi, accordo raggiunto tra la giunta comunale e i vertici di Versalis

E’ stato raggiunto l’accordo tra i vertici della Versalis di Brindisi e l’amministrazione Comunale per sbloccare la situazione che aveva visto il primo cittadino Riccardo Rossi emanare un’ordinanza di chiusura dello stabilimento petrolchimico dell’area industriale brindisina a seguito delle emissioni odorigene percepite il 20 maggio in città e sulla base anche del report preliminare dell’Arpa, che fra il 16 e il 20 maggio, in coincidenza con i lavori di manutenzione del cracking, ha rilevato rilevanti picchi di benzene e toluene.

L’accordo prevede l’efficientamento del sistema di monitoraggio delle emissioni grazie ad un condiviso piano che ne disciplini la gestione e l’impiantistica con centraline diffuse, perfettamente e costantemente funzionanti, a prescindere dalle condizioni meteorologiche e da qualsivoglia ulteriore possibile condizionamento esterno.

A supporto dell’iniziativa, l’Arpa sta ultimando un rapporto, con le necessarie indicazioni scientifico-operative, propedeuitco all’adozione del piano, che sarà pronto tra pochi giorni. Inoltre, a seguito di questo accordo il sindaco di Brindisi ha ritirato nella serata di ieri l’ordinanza di chiusura dello stabilimento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *