Brindisi: intervento del segretario Provinciale di “Noi Centro”

“Qualcuno continua a cambiare le carte in tavola nel maldestro tentativo di screditare la figura e l’operato del Presidente della Provincia Massimo Ferrarese. La pronuncia del Tar Lecce di pochi giorni fa, come già evidenziato dal Presidente, non è da qualificare come una bocciatura del regolamento in materia di fotovoltaico approvato dalla Provincia, che ha permesso di salvare il salvabile sottraendo alle grinfie di imprenditori senza scrupoli almeno tremila ettari di terreni a rischio deturpamento. Qui mi preme rammentare come Ferrarese non sia contro il fotovoltaico in sé, ma piuttosto contro l’insediamento fotovoltaico ‘selvaggio’, quello che mira appunto alla distruzione del paesaggio in nome di incentivi e profitti che le energie alternative garantiscono”.

È bene ribadire come il Tar nulla abbia statuito nel merito del provvedimento amministrativo, dal momento che dalla pronuncia emerge solo e soltanto l’incompetenza dell’Ente Provincia a regolamentare in materia. Tuttavia, le normative ben più stringenti pensate e adottate da Regione e Governo confermano la lungimiranza della guida provinciale, che non a caso le aveva anticipate. I presunti ‘danni’, se di danni possa davvero parlarsi, denunciati da autorevoli esponenti politici sono presto quantificabili: poche migliaia di euro in spese di rappresentanza legale, che sono davvero nulla messe a confronto con la salvaguardia provvidenziale, ancorché provvisoria, di paesaggio e territorio. L’adozione di un regolamento, nella fattispecie, non determina un danno che grava sul cittadino e questo chi fa politica dovrebbe saperlo. È da precisare, altresì, che diverse tra quelle stesse aziende, nelle more del procedimento, hanno rinunciato al proposito d’insediare impianti fotovoltaici, anche grazie o a causa del dimezzamento dell’incentivo pubblico”.

Infine, rivolgo un appello a tutti coloro che sono ossessionati dall’impatto mediatico di Ferrarese: Come già fatto in occasione delle polemiche, al solito strumentali e fini a se stesse, seguite all’interessamento del Presidente Ferrarese ai problemi della Sanità, invito tutti a riflettere maggiormente, prima d’intervenire a sproposito e di lanciarsi in sterili esternazioni demagogiche. Ferrarese comunica quello che fa e ‘Noi Centro’ continuerà a sostenerne con estrema convinzione ogni azione e comunicazione istituzionale. Gli altri, anziché esserne ossessionati, capiscano che ci sono alcune battaglie in nome delle quali l’appartenenza politica o, peggio, i rancori personali, non possono e debbono trovare diritto di cittadinanza. Quella per la tutela del territorio rientra certamente tra queste e tutti, su questo, dovremmo essere d’accordo”.

SEGRETARIO PROVINCIALE “NOI CENTRO”

Giuseppe Salonna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *