Cadono calcinacci nel palazzo di giustizia di Bari

Pezzi di cartongesso sono caduti questa mattina dal soffitto del quarto piano (l’ultimo) del palazzo di giustizia di Bari a causa della pioggia. L’acqua, infatti, è penetrata dal terrazzo impregnando muri e tutti i pannelli isolanti posti a protezione degli impianti fino a inzuppare alcuni pannelli del cartongesso del soffitto che sono così crollati. Raccolti i calcinacci, però, al quarto piano resta il problema dell’acqua che cade dal soffitto e cola lungo le pareti, costringendo a posizionare bacinelle e secchi nei corridoi della Procura, proprio di fronte all’ufficio del procuratore, Giuseppe Volpe. Quello dei disagi strutturali del Palagiustizia di via Nazariantz che si acutizzano con le piogge copiose è un problema annoso dell’edificio, che si ripresenta ogni inverno, coinvolgendo non soltanto i corridoi del palazzo ma anche cancellerie, archivi e stanze dei magistrati. Anche oggi i secchi per raccogliere acqua piovana che cade dal soffitto sono posizionati nei bagni e in alcuni uffici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *