Calcio a 5, Real Team Matera: Oltre venti minuti ottimi alla tensostruttura poi il calo nel finale

Il Real Team Matera C5 regala una grande prestazione al suo pubblico. Il calo nel finale, dopo inutili momenti di nervosismo che confluiscono in tre espulsioni e al 10-2 finale in favore del Sammichele, in parte rovinano la bella prestazione. Una finale che, comunque, non rende giustizia ad una prova quantomeno positiva dei giovani biancazzurri. La crescita si nota, soprattutto mentale del gruppo allenato da Nello Contangelo. La squadra capitanata da Vivilecchia, in questa occasione, ci ha messo agonismo e carattere. Buona difesa nel primo tempo e qualche ripartenza interessante. Insomma, tutto sommato una nuova nota di merito per il giovanissimo gruppo del presidente Nico Taratufolo, che può contare su un gruppo sempre più compatto e determinato.

Quintetto base quasi scelto in casa Real Team Matera C5. Con Melodia fermo ai box per infortunio, spazio dal primo minuto per Filippo Angelastri tra i pali (classe ’95); il capitano Domenico Vivilecchia (’89) centrale; Emanuele Ambrosecchia (’96) e Giuseppe Clemente (’95) sugli esterni, mentre Claudio Fabiano (’93) a tutto campo. Dall’altra parte sceglie la sua miglior formazione possibile Guarino, che si affida a Vaccarelli in porta, con Grasso, Caio, Loschiavone e Cano. Nei primi minuti il giro palla del Sammichele è ben controllato dalla fase difensiva del Real Team Matera. Cano scaglia un destro sulla traversa dopo 5’16”, mentre si erge a protagonista anche Angelastri, con ottimi interventi su Grasso e Loschiavone. Poi ci pensa il nuovo entrato Curri al 7’26” a portare in vantaggio i suoi con un’azione personale conclusa con un bel tocco sotto. Al 9’44” Beto raddoppia su azione di calcio d’angolo con una conclusione mancina. La squadra di Contangelo non ci sta e fa salire la sua pressione. Buoni palloni conquistati da Fabiano, come sempre tra i più attivi e di maggiore qualità del gruppo biancazzurro. Il suo estro contribuisce a creare le azioni più pericolose dei materani, ma nella prima frazione la porta di Vaccarelli resta immacolata.

Nel secondo tempo la partenza dei padroni di casa è micidiale. Al primo affondo il Real Team Matera colpisce ed accorcia le distanze. Bella l’azione corale che porta alla rete di Vivilecchia. Proprio il capitano biancazzurro libera Ambrosecchia sulla sinistra con un delizioso colpo di tacco, dall’out mancino servizio al centro per Fabiano, che conclude a rete, Vaccarelli respinge, ma la palla resta lì, dove Vivilecchia è il più lesto ad intervenire e mettere in rete. Un rimpallo fortunoso permette a Beto di servire a Curri l’assist per il 3-1 poco più di un minuto dopo e, immediatamente, il Real Team Matera si fa trovare scoperto su una ripartenza di Caio per il secondo gol personale di Beto, ben piazzato sul secondo palo. Le due reti subite scuotono il gruppo biancazzurro, che prova a reagire. Caio approfittando della pressione alta dei suoi, su due palloni recuperati, arrotonda il punteggio tra il 7’35” e il 11’01”, portando a sei le marcature per i suoi. Completa l’opera Daddabbo sulla corta respinta del nuovo entrato Bonelli, in occasione di un calcio di punizione di Loschiavone. Poi lo stesso Loschiavone calcia a lato un tiro libero e venti secondi più tardi succede di tutto. Fallo di Grasso su Fabiano, che accenna una reazione verbale, arriva proprio Loschiavone che rifila un pugno in volto al giovane numero 11 del Matera. Arrivano in difesa di Fabiano anche gli altri giocatori materani, alcuni letteralmente scaraventati a terra anche da Vaccarelli. Dalla confusionaria rissa ne escono fuori tre espulsioni per Loschiavone, Vaccarelli e Fabiano. Si torna in campo dopo alcuni minuti in 4 contro 3. Arriva anche la seconda rete biancazzurra, con Clemente che trova un buon rasoterra dalla sinistra. Nel finale al 17’08” Cano trova il gol dell’8-2 per il Sammichele. Pochi istanti dopo, l’obbrobriosa gestione dei cartellini da parte dei direttori di gara porta anche all’espulsione di Crapulli, ammonito con eccesso di foga poco prima. Caio realizza il successivo tiro libero e nel finale a 17” dalla sirena, Curri in contropiede chiude il match. Finisce così, ma ad esultare non è neppure il Sammichele, che dovrà fare a meno di due importanti pedine nei prossimi incontri. Serviva senza dubbio più tranquillità da entrambe le parti.

IL TABELLINO:

REAL TEAM MATERA-SAMMICHELE 2-10 (0-2 pt) 

REAL TEAM MATERA: Angelastri, Fabiano, Ambrosecchia, Vivilecchia, Clemente, Giaculli, Crapulli, Provenza, D’Oppido, Rondinone, Tarasco, Bonelli. All. Contangelo.

SAMMICHELE: Vallarelli, Grasso, Cano, Caio, Loschiavone, Giovinazzi, Curri, Beto, Corriero, Balena, Daddabbo, Valenzano. All. Guarino.

MARCATORI: 7’26’’ pt Curri (S), 9’44’’ pt Beto (S); 1’15’’ st Vivilecchia (M), 2’43’’ st Curri (S), 4’14’’ st Beto (S), 7’35’’ st e 11’01’’ st Caio (S), 11’34’’ st Daddabbo (S), 13’24’’ st Clemente (M), 17’08’’ st Cano (S), 17’54’’ st TL Caio (S), 19’47’’ st Curri (S).

ARBITRI: Gennaro Cefalà (Lamezia Terme), Fabrizio Andolfo (Ercolano) CRONO: Lucio Coviello (Potenza).

NOTE: espulsi Loschiavone (S), Vallarelli (S) e Fabiano (M) al 12’56’’ st per reciproche scorrettezze, Crapulli (M) al 17’53’’ st per somma di ammonizioni.  Ammoniti: Vivilecchia (M), Provenza (M), Daddabbo (S), Fabiano (M), Crapulli (M), Clemente (M), Bonelli (M), Grasso (S).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *