Calcio a 5: Un Bernalda Futsal coraggioso si prende gli applausi a Cefalù

Il Rasulo Edilizia Bernalda Futsal sfiora il colpaccio in casa della vice-capolista Real Cefalù: in un PalaTricoli tristemente vuoto per decisione del Questore di Palermo, i rossoblù giocano a viso aperto contro il team di mister Giampaolo, sfiorando l’impresa nella seconda frazione nonostante le pesanti assenze di Caruso, Fusco, Margarita e Sarubbi. Alla fine i bianconeri la spuntano grazie al 4-1 finale che evidenzia le grandi difficoltà dei padroni di casa nel riuscire a chiudere la partita.
Il primo tempo si apre con una serie di ottimi interventi di De Brasi sulle sortite offensive cefaludesi: il Bernalda che tiene bene il campo almeno fino al 13′, quando Zamboni accelera e rompe l’equilibrio con un tiro potente che si insacca all’angolino alto della porta lucana. In precedenza i rossoblù di Masiello avevano sfiorato il gol con Teteu, decisiva l’uscita di Bastini sul laterale jonico. Il Bernalda continua a difendere con ordine e subisce il gol del 2-0 con il sigillo di Di Maria a pochi secondi dalla sirena della prima frazione. La ripresa si apre con un Bernalda Futsal maggiormente aggressivo: dopo un solo giro di lancette è Da Costa a riaprire il match con una sforbiciata da campione che sorprende Bastini. Il gol riaccende le speranze dei lucani che pressano con maggiore convinzione nonostante il numero risicatissimo di giocatori a disposizione: Bastini è provvidenziale in un paio di uscita, mentre il pivot Da Costa coglie un palo clamoroso in contropiede. Il Real Cefalù fatica a costruire un gioco fluido, ma all’11’13” è Vagner Toigo a ristabilire le distanze beffando De Brasi in diagonale. I siciliani segnano rapidamente anche il 4-1 con il tap-in di Di Maria, mentre nel finale Da Costa e Plati provano a raddrizzare una partita che avrebbe meritato maggior fortuna. Esordio in Serie B per il classe 98′ Simone Lemma che nei secondi finali ha l’occasionissima per il gol da posizione assai invitante, ma il laterale manca il facile tap-in a porta vuota.
Il Bernalda Futsal chiude il girone di andata in zona play-out e torna in Basilicata con i complimenti del Real Cefalù: la vice capolista, infatti, ha dovuto sudare e non poco per conquistare i tre punti.
Ora la compagine lucana riprenderà gli allenamenti in vista della seconda fase della stagione: a gennaio inizierà un altro campionato per i rossoblù, rinforzati dalla sessione invernale di mercato e vogliosi di scalare la classifica per conquistare una salvezza che avrebbe il gusto dell’impresa, vista la partenza difficile in campionato.

TABELLINO
REAL CEFALU’: Bastini, Vagner Toigo, Di Maria, Zamboni, Scopelliti, Di Maio, Farina, Jaquier, Balistreri, Cirrincione, Mantia, Sanna. Allenatore: Giampaolo.
RASULO EDILIZIA BERNALDA FUTSAL: De Brasi, Gallitelli G, Teteu, Da Costa, Gomez, Musillo, Lemma, Plati. Allenatore: Masiello
ARBITRI: Grande di Rossano e Candeliere di Catanzaro. CRONO: Sfilio di Acireale
MARCATORI: 13’10”pt Zamboni, 19’23”pt, 12’08”st Di Maria, 1’22”st Da Costa, 11’37”st Vagner Toigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *