Capodanno, vietati i botti a Bari

Il sindaco di Bari, Michele Emiliano, ha firmato stamane un dispositivo che vieta l’uso dei botti per la notte di San Silvestro. E’ stato lo stesso primo cittadino barese ad annunciare la sua decisione sul social network face book: “A furor di popolo (qui sono decine e decine le sollecitazioni) ho deciso di adottare l’ordinanza che vieta i botti di Capodanno al fine di tutelare la sicurezza delle persone e di altri esseri viventi”. La sua decisione ha fatto subito ‘breccia’: in 40 minuti, ben 386 consensi e 150 commenti, alcuni dei quali mostrano scetticismo e chiedono al sindaco se nei confronti degli eventuali trasgressori saranno adottati provvedimenti

Emiliano ha spiegato il perché di questo divieto: “Servirà a tutelare la sicurezza delle persone e di altri esseri viventi. È chiaro che si tratta solo dell’inizio, ma occorre fare il primo passo per un salto di civiltà. L’ordinanza anti-botti conterrà la disposizione a tutte le forze dell’ordine di riprendere con telecamere e macchine fotografiche i balconi dai quali partiranno i fuochi, elevando le multe ai proprietari ed affittuari che autorizzeranno l’uso dei balconi per tale scopo.” Bari è la prima città in Puglia ad emanare il divieto e si associa agli oltre 830 comuni italiani nei quali il divieto è già in atto. I dati sono stati resi noti dall’Aidaa, l’associazione italiana in difesa di animali e ambiente. Emiliano ha annunciato che le sanzioni ammonteranno a centinaia di euro e i trasgressori dell’ordinanza potrebbero essere perseguiti penalmente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *