Carabinieri del Noe sequestrano struttura ricettiva a Otranto

Aumenta il numero delle strutture ricettive del litorale otrantino finite sotto indagine da parte dei Carabinieri del Noe di Lecce. Con quello odierno sale a cinque il numero dei sequestri effettuati per abusivismo edilizio in zona sottoposta a vincolo paesaggistico.
Dopo quelli scattati alla fine del mese di novembre e nei primi 15 giorni di dicembre presso le strutture ricettive “Tenuta Turchi”,“Corte del casaro”, “Cicerietria” e “Giardini d’Oriente”, i militari del Noe, guidati dal maggiore Dario Campanella, hanno ispezionato la struttura ricettiva denominata “Li Damiani”, sempre in localita’ “Fontanelle” ed anche in questo caso sono scattati i sigilli su una struttura in legno di circa 100 mq, adibita a spazio di ristoro esterno, che è risultata realizzata in difformità’ dai titoli edilizio e paesaggistica.
I proprietari e gestori della struttura, di 60 anni e 56 anni sono stati denunciati per la realizzazione delle suddette opere. Le attività’ di controllo e tutela continueranno senza sosta anche nei prossimi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *