Carabinieri fanno irruzione durante un rave party nel Salento

Per gli organizzatori era una semplice festa, ma per i Carabinieri accorsi sul posto dopo una segnalazione lanciata al centralino della caserma, invece, era vero e proprio rave party; in tutto 152 persone, prontamente identificate. A finire nei guai i due organizzatori, due giovani di Manduria e Cisternino, denunciati per riunione pubblica non autorizzata, per altro svoltasi in area privata; nello specifico, un’area rurale a ridosso di una masseria di Contrada Pergola, poco distante dalla strada provinciale 53 che collega Francavilla Fontana a Sava, in agro della Città degli Imperiali. Una struttura nascosta tra gli ulivi della macchia mediterranea, al riparo da possibili ‘estranei’.
I militari sono intervenuti nella serata di lunedì per un party di Capodanno non esattamente esclusivo, dopo che un abitante della zona si era lamentato del troppo rumore; decine di giovani, alla vista dei Carabinieri, hanno provato a sfuggire ai controlli, senza riuscirci. Sono stati tutti identificati, proprio come gli organizzatori, poi denunciati a piede libero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *