Castelluccio aderisce alla petizione per la messa in sicurezza della Ss 106 Jonica

Il vice presidente del Consiglio regionale di Basilicata, Paolo Castelluccio, ha espresso piena adesione alla petizione promossa dall’associazione ‘Basta vittime sulla strada statale 106’ per chiedere la messa in sicurezza dell’importante strada di collegamento che per 491 km attraversa Puglia, Basilicata e Calabria.
“La petizione ha raccolto in poco tempo 24mila adesioni. – ha detto Castelluccio – I numeri di quella che è un’autentica strage sono sotto gli occhi di tutti: 26 vittime nel 2016, oltre 10mila incidenti negli ultimi 20 anni, con circa 700 vittime e 24 mila feriti. Anche il Consiglio Regionale deve mobilitarsi perché l’Anas completi tutti gli interventi sul tratto metapontino della SS 106 Jonica tenendo nella giusta considerazione i problemi di sicurezza degli automobilisti, la funzionalità della viabilità di collegamento con i centri del Metapontino e i problemi degli operatori commerciali in particolare i titolari di attività lungo la cosiddetta complanare sud”.
Per l’esponente politico, inoltre, è necessario creare una coscienza di educazione e di rispetto al Codice della strada. “Troppo spesso ai limiti manutentivi della rete stradale si accompagna l’errore umano tra cui l’alta velocità”, ha chiosato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *