Catalogo Alta Formazione, fino al 4 agosto le domande per il voucher

Catalogo interregionale di Alta Formazione: c’è tempo fino al 4 agosto per richiedere i voucher. Destinatari dell’assegno formativo sono i laureati residenti in Basilicata (occupati, inoccupati e disoccupati) e i diplomati che lavorano, anche se in Cassa Integrazione ordinaria e straordinaria. Lo prevede un Avviso pubblico, approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Cultura-Formazione-Lavoro, Rosa Mastrosimone e pubblicato sul sito basilicatanet. e sul sito altaformazione in rete. Il Catalogo interregionale, al quale ha aderito la Basilicata, presenta un ventaglio di corsi diretti a favorire la crescita delle competenze specialistiche riconducibili a definiti profili di attività professionale. Il voucher va a rimborso, anche se parziale, delle spese di iscrizione e di frequenza ai corsi di alta formazione indicati dal catalogo. La Regione concede, inoltre, in rapporto al reddito familiare contributi per le spese di soggiorno affrontate per i master e i corsi di specializzazione. Le risorse assegnate per sostenere l’Avviso pubblico ammontano a un milione di euro a valere sui Fondi del Po Fse.

“Il sistema della formazione – ha commentato l’assessore Rosa Mastrosimone – deve integrarsi con l’istruzione e il mondo del lavoro per rispondere alle esigenze di una società sempre più complessa. Il Catalogo di Alta formazione dà la possibilità di migliorare le competenze professionali di chi già possiede un titolo di studio, sia diploma che laurea, per avere maggiori prospettive di lavoro o di carriera sul territorio regionale ed extraregionale.

Un’iniziativa in linea con i programmi e le azioni del Dipartimento – aggiunge l’esponente del governo regionale – che sta lavorando al Repertorio delle Figure professionali. Un documento per la formazione, al quale collaborano attivamente le istituzioni presenti sul territorio con le organizzazioni economiche e sindacali, che punta non soltanto sul raggiungimento delle qualifiche ma soprattutto sul rafforzamento delle competenze, mettendo a valore i titoli e le esperienze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *