“L’eccidio di Bernalda”, presentato il libro di Giuseppe Coniglio e Angelo Tataranno

Una storia troppo presto dimenticata e recuperata, a quasi un secolo di distanza, da Giuseppe Coniglio e Angelo Tataranno che l’hanno raccontata in un saggio presentato anche a Pisticci, dopo Bernalda. Eppure l’ “Eccidio. Bernalda 31 gennaio 1923” -è il titolo dell’opera- fu un evento particolare e unico che rischiò di mettere in crisi il fascismo della prima ora e che suscitò l’ira del duce, che non riusciva a spiegarsi le motivazioni per cui tra i fascisti e nazionalisti del Materano ancora non si era instaurato quello spirito di collaborazione già in atto nelle altre regioni.

Leggi il seguito