Ccilp, un più efficace governo del mercato del lavoro

“E’ necessario per il Ccipl intensificare e moltiplicare gli interventi mirati ad un più efficace governo del mercato del lavoro e a promuovere nuova occupazione, dato soprattutto l’insostenibile tasso di disoccupazione che si registra nella regione”. Lo rimarcato il presidente del Comitato di coordinamento interistituzionale per le Politiche del Lavoro, Pinuccio Maggio, durante una riunione tenutasi nei giorni scorsi con l’assessore regionale alla Formazione e lavoro, Vincenzo Viti. Nell’incontro, Maggio, dopo aver fatto un breve resoconto dell’attività svolta dal Comitato nel 201, ha tracciato le linee programmatiche delle azioni da realizzare nel 2012.

“Perché l’azione del Comitato possa accrescere la sua efficacia e la sua validità e sia ampliata la sua sfera di informazione e comunicazione, sarà necessario mettere in cantiere azioni finalizzate – ha sottolineato Maggio – a dare una concreta e precisa definizione alla natura del Comitato come organismo interistituzionale dei servizi per il lavoro, definendo in forma chiara e dettagliata gli ambiti operativi della propria competenza e che sia assicurata una completa operatività del Comitato stesso. In sintesi è necessario che il Ccipl sia tenuto dentro a tutte le questioni afferenti il mercato del lavoro al fine di poter svolgere al meglio la sua funzione di coordinamento”.

L’assessore Viti, dopo aver apprezzato il lavoro fin qui svolto dal Comitato e averne riconosciuto il suo ruolo istituzionale, ha assicurato la valorizzazione del Comitato che sarà reso “più operativo chiamandolo a valutazioni di azioni che di volta in volta la Regione metterà in campo”. L’assessore, inoltre, illustrato al Comitato le linee essenziali entro le quali il Dipartimento svolgerà la sua azione in materia di politiche per il lavoro. In particolare “si dovrà riflettere sulla utilità, anche attraverso una valutazione di merito, degli strumenti attuativi delle politiche del lavoro e delle attività avviate al fine di massimizzare i risultati e concentrare le risorse”. E “a questo riguardo – ha affermato – l’impegno del Comitato è prezioso ed intende capitalizzarlo al massimo”. Viti ha, inoltre, informato il Comitato che, insieme all’assessore alle Attività produttive Marcello Pittella, sta producendo un lavoro comune su vari campi, finalizzato ad evitare duplicazioni e sovrapposizioni.

Negli interventi che sono seguiti il consigliere regionale Luca Braia, componente del Ccipl, dichiarandosi d’accordo con le analisi dell’Assessore e facendo riferimento alle criticità emerse nella fase ricognitiva compiuta dal Comitato nel 2011, ha affermato che proprio la mancanza di una visione d’insieme delle politiche del lavoro da parte delle diverse istituzioni chiamate a realizzarle, impongono l’esame preventivo e consultivo e, quindi, un coordinamento delle stesse per meglio intervenire in un settore delicato come quello del lavoro.

Il consigliere regionale Ernesto Navazio, anch’egli componente del Comitato, si è dichiarato soddisfatto della disponibilità manifestata dall’assessore Viti circa la necessità di mettere in campo quanto necessario per lavorare nella consapevolezza di fare cose utili per il territorio e per la collettività di Basilicata.

Il presidente Maggio, dopo aver ringraziato l’assessore Viti non solo per le parole di apprezzamento del lavoro svolto dal Comitato ma soprattutto per la sua cognizione puntuale delle problematiche complesse e delicate come quelle relative al lavoro, ha confidato in un’azione comune e condivisa che nel prossimo futuro, in attesa del varo imminente della riforma del mercato del lavoro, concorra ad alleggerire il carico di disoccupazione che affligge il Paese e la regione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *