Centro Alzheimer: Giunta autorizza Dg Asp per copertura organico

Più vicina l’attivazione del Centro Alzheimer presso il Presidio Distrettuale di Venosa. Una delibera di Giunta, approvata nella giornata di ieri, autorizza il Direttore generale dell’Asp, Giovanni Battista Bochicchio, ad avviare preliminarmente all’assunzione, le procedure di mobilità intraziendale per ottimizzare le figure professionali esistenti in organico. Il Dg potrà assumere il personale necessario al fabbisogno della struttura anche in deroga ai limiti di spesa fissati così come previsto “per l’attivazione di nuovi progetti di carattere strategico a livello regionale” dalla LR 18/2014 (assestamento di Bilancio).
Qualificandosi come Centro di eccellenza, il primo a livello regionale dedicato all’Alzheimer, il Centro di Venosa sarà inaugurato il prossimo 30 ottobre alla presenza del Presidente della Giunta Marcello Pittella, dell’Assessore alle Politiche per la Persona Flavia Franconi e di eminenti personalità del mondo scientifico.
“Si tratta – ha sottolineato il Presidente della Giunta regionale Pittella – di un progetto particolarmente innovativo. Del primo esempio di approccio integrato del Servizio sanitario regionale alla malattia dell’Alzheimer. Su tale progetto, che si avvarrà necessariamente di tecniche avanzatissime, la Regione vuole investire risorse importanti nel dichiarato intento di rendere, da un lato, un servizio di qualità all’intera comunità lucana e, dall’altro, di tenere fede agli impegni assunti con il Comune di Venosa, così come ribadito, di recente, nel corso dell’ incontro avuto, a Potenza, con il Sindaco Tommaso Gammone e la sua giunta. E’ uno sforzo importante che testimonia – ha concluso il presidente della Regione – dell’attenzione che intendiamo rivolgere al territorio venosino all’interno di un quadro organico, strutturato e sostenibile della sanità lucana, tra esigenze di razionalizzazione e offerta di prestazioni di eccellenza”.
Saranno dieci i posti letto residenziali e dieci i semiresidenziali. Al momento sono in fase di ultimazione i lavori finalizzati a dotare il Centro dei necessari adeguamenti ipertecnologici per far fronte ai progetti innovativi che saranno condotti al suo interno e che richiederanno l’utilizzo di tecnologie e tecniche tra le più avanzate.
“L’attivazione di questo Centro dedicato all’Alzheimer, una malattia che nell’ambito delle diverse forme di demenza si qualifica come quella più rilevante sotto il profilo socio sanitario, costituisce – ha spiegato l’Assessore alle Politiche per la Persona Franconi – una buona pratica da prendere ad esempio. E’ un modello particolarmente brillante che si pone all’interno delle molteplici articolazioni dell’Azienza sanitaria di Potenza e che sarà posto anche al servizio delle utenze dell’Azienda sanitaria di Matera, oltre che delle richieste che proverranno anche dalle altre regioni, nell’ottica – ha concluso l’Assessore Franconi – di un sistema sanitario regionale pienamente funzionale, efficiente e competitivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *