Chiude i battenti il primo weekend di ‘Naturarte’ ad Accettura

Il connubio di natura, musica e tradizioni si è rivelato una formula vincente per l’ottima riuscita del primo fine settimana di “NaturArte” all’interno del Parco Regionale di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane. Venerdì 7 giugno come da programma si è svolta, presso la sala consiliare del Comune di Accettura, la conferenza stampa sulla presentazione dell’evento.Tra i relatori : Pierfrancesco Pellecchia, Presidente del Parco della Murgia Materana (Parco capofila), per il Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane: il Presidente Rocco Lombardi, il Direttore Marco Delorenzo e Mario Atlante vice presidente, Don Pinuccio Filardi parroco di Accettura e Vito Marchisella assessore comunale. E’ stato proprio quest’ultimo ad aprire la cerimonia inaugurale ringraziando tutti gli ospiti presenti in sala portando i saluti dell’amministrazione comunale ben lieta di essere il primo comune del Parco ad ospitare un evento così importante. Il Presidente Rocco Lombardi ha espressamente dichiarato che eventi di questo genere sono stati pensati per portare gente in determinati luoghi in periodi poco animati. “Ad Accettura i visitatori – ha affermato Lombardi – non devono venire solo per la festa del “Maggio” e lo scopo di “NaturArte” è anche questo. I centri storici d’eccellenza appartenenti all’Ente Parco sono il nostro fiore all’occhiello ecco perchè dobbiamo farli conoscere al mondo intero”. Il direttore del parco , Marco Delorenzo, ha invece illustrato il progetto sintetizzandolo in tre fasi: trekking, mercatini a Km 0 e spettacolo. “Sono questi i tre ingredienti – continua Delorenzo – che caratterizzano il week-end, perchè “NaturArte” vuole partire dal basso, dalle passeggiate, dalla genuinità dei prodotti che si producono nei nostri campi. L’idea di fondo è che bisogna superare tutti i campanilismi e sentirsi tutti cittadini di uno stesso territorio che è quello del Parco solo così possiamo trasmettere agli altri la bellezza della nostra terra”. Di comune accordo il Presidente del P arco della Murgia Materana Pellecchia che ha sottolineato l’unicità dell’evento: “Per la prima volta si è cercato di mettere in rete i quattro Parchi della Basilicata. E’ un progetto ambizioso che unisce i circa 300.000 ettari di territorio per fare una grande “Basilicata Verde” dando così un’idea di unicità”. Dopo la conferenza, visitatori ed ospiti, si sono addentrati nella piazza centrale di Accettura per la visita dei mercatini a Km 0, tanti gli stand presenti e tante le prelibatezze enogastronomiche esposte con annessa degustazione. La ProLoco autoctona che ha gestito l’evento, con organizzazione impeccabile, ha allestito stand alla “Riscoperta degli antichi mestieri” tra questi c’erano il fabbro, la sarta, l’apicoltore, la contadina dedita a realizzare la pasta fatta in casa e donne devote a San Giuliano intente a fare le “cende” ossia composizioni di ceri votivi per la processione. L’anfiteatro all’aperto ha accolto il pubblico con le note ed i balletti del Gruppo Folk di Accettura. Stesso risultato di partecipazione e coinvolgimento di pubblico si è avuto con l’esibizione della Banda OSIRIS e con la musica itinerante di Accipiter. Interessante anche il concerto a cura di Oleg Vereshchagin. Il Ceas che ha organizzato nelle giornate di sabato e domenica il trekking in zone limitrofe di Accettura come Tempa Cortaglia ed Ermoli ha visto la presenza di circa 20 partecipanti provenienti soprattutto dalla Puglia e dal materano. Da questo primo esperimento all’interno del Parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane il bilancio che emerge è senza dubbio positivo, si cercherà di pubblicizzare maggiormente l’evento, per coinvolgere un numero sempre maggiore di visitatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *