CNA chiede al comune di Matera di aderire all’associazione “Città Italiane della ceramica”

Con una nota inviata al Sindaco Avv. Raffaello Giulio De Ruggieri e all’Assessore alle AA.PP. Dr.ssa Mariangela Liantonio Gentilissimi, la Cna ha chiesto che anche la Città di Matera aderisca all’Associazione Città Italiane della Ceramica, quale opportunità di valorizzazione degli artigiani ceramisti locali, obiettivo che l’Associazione porta avanti da diversi anni. Come noto, comunicano Margherita Albanese – Presidente dell’Unione Artistico e Tradizione – e Leo Montemurro – Presidente Cna -, la tradizione della ceramica nella città e nel territorio di Matera fonda le proprie radici nell’antichità, come testimoniato dai ritrovamenti nella necropoli Apula, scoperta sul colle di Timmari. Oggi, grazie anche al notevole sviluppo turistico che la città ha maturato, sono numerosi gli artigiani ceramisti operanti in Città. Affinché il loro operato venga valorizzato, occorrono di sicuro interventi strutturali e a lungo termine che vadano nella direzione di migliorare le produzioni artigianali. Uno di questi interventi è, certamente, l’istituzione di un marchio che contraddistingua le produzioni DOC, attraverso l’adozione di un disciplinare. A tal proposito, la scrivente associazione ha richiesto più volte, inutilmente, alla Camera di Commercio di Basilicata di rimettere in funzione il marchio “Matera DOC”, che comprende tra i tra i manufatti disciplinati anche quelli rinvenienti dalle attività dei ceramisti. Considerato che i temi sopra menzionati sono alcuni degli assi portanti dell’attività dell’associazione italiana “Città della Ceramica”,sarebbe opportuno a parere dei due Presidenti che anche la città di Matera, al pari di tante altre città che vantano una gloriosa tradizione ceramica, considerasse l’opportunità di aderire a tale circuito. Tale associazione, oltre a rendere disponibili nuove fonti di informazione e formazione, organizza annualmente delle mostre itineranti davvero interessanti. A tal proposito, conclude la nota inviata all’Amministrazione, confidando in un positivo accoglimento della richiesta, sarebbe motivo di orgoglio per la nostra città poter ospitare una delle prossime tappe del tour previsto per l’anno 2020, all’interno del quale mettere in risalto le pregevoli realizzazioni di alcuni ceramisti materani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *