Code di avvocati e termoscanner all’ingresso del Palagiustizia di Bari

Coda di avvocati all’ingresso del Palagiustizia di piazza De Nicola, a Bari, nel primo giorno post-lockdown della giustizia barese. Nel palazzo dove hanno sede Tribunale civile e Corte di Appello un centinaio di persone, soprattutto legali, hanno affollato il cortile antistante dalle prime ore della mattina in attesa di entrare.
Tutti con mascherina e sottoposti, all’ingresso, a misurazione della temperatura da parte di un operatore della Croce Rossa. La stessa cosa avviene nel palazzo di via Dioguardi, al quartiere Poggiofranco, dove si svolgono le udienze penali e ha sede la Procura, ma dove l’affluenza è stata meno rilevante. Agli ingressi ci sono anche cartelli informativi che ricordano l’obbligo di indossare la mascherina e la distanza interpersonale minima di un metro da mantenere. Negli uffici giudiziari si entra, oltre che per le udienze convocate scaglionate per orari e con un numero di limitato di persone in base alla capienza delle aule, previo appuntamento telefonico o telematico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *