Commissione Finanze della Camera da l’ok alla legge di conversione del decreto sulla Popolare di Bari

La commissione Finanze della Camera dà il via libera alla legge di conversione del decreto sulla Popolare di Bari, sul sostegno al sistema creditizio del Mezzogiorno e sulla realizzazione di una banca di investimento.
Passa con tre piccole modifiche e largo consenso: Fi vota con la maggioranza, Lega e Fdi si astengono. Il testo arriverà in Aula lunedì 20 gennaio, aperto a eventuali aggiustamenti, anche della riforma del credito cooperativo. La trattativa è in corso nella maggioranza, ma con approvazione veloce, forse già il 21, nella prima giornata di votazione.
“Abbiamo raggiunto l’obiettivo di arrivare in Aula per la conversione in tempi rapidi”, sottolinea il relatore Claudio Mancini (Pd), che ha riformulato in commissione un emendamento che prevede per Mcc un obbligo di relazione annuale e di riferire in Parlamento ogni 4 mesi su operazioni finanziarie e livelli occupazionali. Anche il Ministero dell’Economia è chiamato a riferire alle Camere in caso di nascita della newco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *