Conclusa l’inchiesta sulla sanità in Puglia

Si è conclusa la fase di indagini preliminari sugli appalti pilotati nella sanità pugliese. La procura di Bari ha iscritto nel registro degli indagati ben 41 persone, tra cui il senatore del Pd, Alberto Tedesco, per cui era stata chiesta l’autorizzazione a procedere all’arresto per i reati di concussione, abuso d’ufficio, turbativa d’asta e concorso in falso, ma la giunta per le autorizzazioni del Senato non ha accolto la richiesta. I pm titolati dell’inchiesta, Francesco Bretone, Desiree Degeronimo e Marcello Quercia hanno individuato nell’ex assessore alla sanità pugliese, oggi senatore del Partito democratico, il capo di un’associazione che gestiva appalti e nominava dirigenti nelle aziende sanitarie per favorire imprenditori amici, indirizzare pacchetti di voti e finanziare illecitamente i partiti del centrosinistra.

Ma, stando alle indagini dei tre pm sopra citati, esisteva altre associazioni parallele, altre reti simili a quella guidata da Tedesco, che si sarebbero spartiti appalti pubblici e milioni di euro. Ai vertici di queste strutture ci sarebbero alcuni referenti politici del centrosinistra pugliese, ai quali sarebbero legati funzionari pubblici delle Asl e imprenditori. L’ipotesi investigativa è la stessa: appalti milionari in cambio di pacchetti di voti. E per fare questo, i referenti politici avrebbero posizionato nei ruoli chiave delle aziende sanitarie i loro uomini di fiducia, legati anche ad imprenditori locali e non solo. In particolare, le indagini dei magistrati si sono soffermate sull’approvazione di alcune delibere della giunta regionale, con le quali sarebbero state autorizzate l’apertura, l’allargamento e l’aumento dei posti letto dei centri privati.

Intanto, dopo la chiusura dell’inchiesta principale, si attendono le mosse dei 41 indagati che possono chiedere, entro 20 giorni, di essere interrogati oppure depositare le memorie difensive. Scaduti i termini, la Procura chiederà il processo. L’elenco dei nomi ‘caldi’, oltre a quello di Alberto Tedesco, vede anche Mario Malcangi, suo braccio destro, Tommaso Antonio Stallone, Adolfo Schiraldi, Aldo Sigrisi, Elio Rubino, Paolo Emilio Balestrazzi Michele e Carlo Dante Columella, Francesco Petronella, Diego Rana, Leonardo Giovanni Garofoli, Vitantonio Roca, Domenico Marzocca, Guido Scoditti, Vincenzo Valente, Felice De Pietro, Rocco Canosa, Filippo Tragni, Nicola Del Re.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *