Concreto piano di stabilizzazione degli ex precari ALSIA

La FLP RAL esprime viva soddisfazione per il risultato conseguito con il piano di stabilizzazione degli ex precari Alsia e la relativa assunzione a tempo indeterminato di 6 unità a decorrere da oggi 16/07/2015 e di ulteriori 22 assunzioni a tempo indeterminato dal mese prossimo, oltre che il proseguimento delle attività di 17 tecnici a tempo determinato ex precari dell’ALSIA fino a tutto il 31/12/2018, data entro cui verrà ultimata la stabilizzazione dei precari storici ai sensi e per gli effetti dell’art. 4 comma 6 quater L. 125/2013. E’ quanto sostiene in una nota il neo coordinatore regionale FLP RAL della Basilicata Francesco Pirretti. “Un lavoro immane” – dichiara Pirretti – “fatto dalla Regione Basilicata perseguendo gli strettissimi se non impossibili e stringenti vincoli assunzionali”.
“In primis al Presidente della Regione Dott. Marcello Pittella” – continua la nota – “e a seguire, alla Direzione della Presidenza della Giunta Dott. Vito Marsico, al Dott. Mario Polese e al neo assessore all’Agricoltura Dott. Luca Braia, va il plauso della nostra Organizzazione Sindacale, poiché sono riusciti a dare concretamente una soluzione definitiva al precariato regionale, dimostrando inoltre una straordinaria umanità nella trattazione del problema, dando vero sostegno ai lavoratori in qualsiasi circostanza, sia nella gestione delle centinaia di note di corrispondenza ricevute e trattate, che nella costituzione di un tavolo tecnico permanente per le soluzioni”.
“Per queste ragioni” – conclude la nota – “questa O.S. doneràal Presidente della Regione Basilicata un dipinto di S. Giuseppe Lavoratore 2015 che sarà consegnato personalmente dal Segretario Generale della FLP, Marco Carlomagno. E’ intendimento altresì di questo Coordinamento Regionale promuovere l’istituzione di un Concorso annuale a rilevanza nazionale dedicato S. Giuseppe Lavoratore e patrocinato dalla FLP, per premiare gli enti e le amministrazioni pubbliche che si faranno promotrici di iniziative meritevoli per la tutela e salvaguardia dei diritti dei lavoratori precari”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *