Conferenza dei Sindaci del Materano, richiesto il potenziamento dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Policoro e l’istituzione a Montalbano Jonico del Distretto della Salute

Potenziare l’ospedale “Giovanni Paolo II” di Policoro e istituire a Montalbano Jonico il Distretto della Salute, già sede della soppressa Asl n.
5. Sono i temi affrontati nella Conferenza dei Sindaci, convocata dal Sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri e svoltasi questa mattina al Palazzo Municipale di Matera. Nel corso dell’incontro, è stata evidenziata la situazione allarmante in cui versa il nosocomio di Policoro, a causa dei contigui tagli ai servizi e alla conseguente diminuzione delle prestazioni finalizzate alla prevenzione. In particolare, il sindaco di Policoro Enrico Mascia ha lamentato la carenza di personale in alcuni reparti strategici e la programmazione della chiusura di altri reparti. “Occorre avviare prima possibile – ha spiegato Mascia – le procedure per l’indizione di nuovi concorsi per l’assunzione di personale medico, con l’auspicio che non vadano deserti come in precedenti occasioni. In tal senso, sarebbe opportuna l’indizione di concorsi che risultino appetibili e prevedano
condizioni contrattuali più vantaggiose per i medici, con contratti vincolanti almeno per cinque anno”. Insomma, si punta a scongiurare una sorta di ridimensionamento dei servizi ospedalieri, di cui sta risentendo tutta la comunità della fascia jonica e non solo.
“Si rende necessario – ha spiegato il Presidente della Provincia di Matera e Sindaco di Montalbano Jonico Piero Marrese – mantenere in vita questa importante struttura ospedaliera, che rappresenta un punto di riferimento per tutto il territorio, ma anche per i cittadini delle regioni limitrofe come Puglia e Campania. Chiediamo quindi agli organi competenti di attivare tutte le misure utili a dare le risposte alle istanze rappresentate”.
La conferenza ha espresso unanimemente parere favorevole alla richiesta, così come si è espressa favorevolmente sull’istituzione del Distretto della Salute a Montalbano Jonico, secondo quanto previsto dall’articolo 4 della Legge regionale n. 12/2008. La norma prevede che la sede del distretto rimanga quella delle aziende sanitarie soppresse, e pertanto Montalbano, dove fu soppressa la Asl n.5, rappresenta la sede naturale del distretto.
“Con l’istituzione del distretto – ha concluso Marrese -, si vuol garantire una maggiore vicinanza delle strutture mediche ai cittadini, attraverso una assistenza rapida per gli interventi più immediati ed urgenti, senza la necessità di ricorrere alle cure ospedaliere”. Nel corso della riunione, inoltre, i sindaci della collina materana hanno chiesto, in riferimento alla
possibile dismissione degli uffici sanitari territoriali a causa della mancanza della mancanza di programmazione sul fabbisogno del personale sanitario, di accelerare questa procedura per evitare di far venire meno sevizi sanitari essenziali nei vari territori delle provinci. Il sindaco di Matera De Ruggieri, nel ringraziare i sindaci partecipanti per la sensibilità e l’attenzione mostrata su temi di grande importanza e attualità, come quelli relativi alla sanità nel nostro territorio, ha aggiornato la conferenza dei sindaci al 27 settembre 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *