Conferenza dei sindaci dell’Asm

Entro il 31 maggio 2011 l’Azienda Sanitaria di Matera (Asm) ha previsto un impegno di spesa di circa 3 milioni di euro nell’ambito dei Pois, i piani di offerta integrata di servizi. Vale a dire circa il 50 per cento della somma disponibile nel triennio 2011 – 2013. Inoltre, verifica dell’efficacia del 118 e piano dei defibrillatori. E’ quanto è stato annunciato nel corso della Conferenza dei sindaci dell’Asm, Azienda Sanitaria della provincia di Matera, svoltasi ieri in municipio, presieduta dal sindaco di Matera, Salvatore Adduce, alla presenza del direttore generale dell’Asm, Vito Gaudiano, e dell’ing. Nicola Pio Sannicola, direttore responsabile dell’Unità operativa gestione tecnica dell’Asm. In particolare, nel corso della riunione, è stato fatto il punto sugli interventi la cui spesa si ritiene possa essere impegnata entro il 31 maggio.

Per l’ambito territoriale “Metapontino – Collina materana”, l’impegno previsto entro il 31 maggio 2011 ammonta a circa 750 mila euro e riguarda: il miglioramento della struttura della casa allggio di Colobraro, l’adeguamento delle strutture per il progetto “My doctor home” a Craco, il completamento della struttura per il punto unico di accesso a Gorgoglione, l’adeguamento strutturale per l’istituzione del distretto sanitarioe il miglioramento della struttura relativa alla casa alloggio per disabili a Montalbano Jonico, la ristrutturazione e l’adeguamento dell’edificio adibito a sede di Pts, guardia medica, attività servizi territoriali a Stigliano, opere per l’adeguamento funzionale per il distretto sanitario di Tinchi e di Tursi, opere per l’Adeguamento per il Punto unico di accesso a Valsinni, per i Pts di Stigliano, Tinchi Pisticci, e per l’elisuperficie di Tinchi-Pisticci.

Per l’ambito “Bradanica – Medio Basento” l’impegno previsto di spesa entro il 31 maggio 2011 ammonta a circa 2 milioni e mezzo di euro e riguarda: la realizzazione di una struttura per Pet Therapy a Irsina, opere per adeguare e ampliare i servizi per Punto unico di accesso, servizi consultoriali e continuità assistenziale a Calciano, Bernalda, Montescaglioso, Miglionico, Oliveto Lucano, Grottole, Salandra, Garaguso e Ferrandina, l’adeguamento strutturale del distretto sanitario di Tricarico, opere di ristrutturazione e adeguamento per un punto di accoglienza nell’ambito della prevenzione del disagio psichico a Pomarico, l’ampliamento del presidio ambulatoriale distrettuale e poliambulatorio diurno e centro riabilitativo a Irsina, la realizzazione per una casa di accoglienza nell’ambito del progetto Rosalba a Montescaglioso, la casa alloggio per persone affette da disturbi psichici a Grassano, interventi per i Pts di Bernalda, Irsina, Ferrandina, l’elisuperficie e il Pts a Tricarico, l’elisoccorso a Matera. Nel corso della conferenza si è discusso anche del servizio di emergenza – urgenza 118. In particolare, i rappresentanti dei comuni hanno espresso la necessità di rafforzare la presenza di autombulanze sul territorio in modo da assicurare l’intervento entro i 20 minuti dalla chiamata e di organizzare un piano per la dotazione di defibrillatori in diversi punti del territorio. Il sindaco di Matera, Salvatore Adduce, ha sottolineato l’importanza della conferenza dei sindaci e si è impegnato, in accordo con Gaudiano, a convocarla più frequentemente. In merito al 118 è stato ribadito che tale servizio è di rilevanza regionale e che pertanto si sta verificando la sua efficacia anche con convenzioni di confine territoriale, sia con i comuni della Puglia che con quelli della Calabria. Per quel che riguarda gli ospedali, Gaudiano ha annunciato che entro il mese di maggio verrà inaugurato il nuovo pronto soccorso a Policoro ribadendo che la struttura ha un ruolo strategico nel Metapontino. A tal proposito, Gaudiano si è impegnato a partecipare a un consiglio comunale aperto dei comuni interessati per illustrare il futuro dell’ospedale di Policoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *